Image/collage_new_santa_lucia.jpg
Image/collage_santa_lucia_2.jpg
Image/collage_new_2_santalucia.jpg
Image/hotelsantalucia_napoli_homepage_1.jpg
Image/hotelsantalucia_napoli_homepage_2.jpg
Image/hotelsantalucia_napoli_homepage_3.jpg
Image/santa.jpg

Andy Warhol

Andy Warhol

Al PAN
Palazzo delle Arti di Napoli - via dei Mille 60
dal 18 aprile al 20 luglio 2014
Orari: tutti i giorni (escluso il martedì) dalle ore 9.30 alle ore 19.30, la domenica dalle ore 9.30 alle 14.30.
Contatti e informazioni: midaticket.it / 0813630018 | mostrawarholnapoli.it | info@mostrawarholnapoli.it

Andy Warhol torna a Napoli!
La rassegna, dal nome Vetrine, raccoglierà 150 opere con una particolare attenzione al rapporto che è esistito tra l’artista americano e la città partenopea nato a metà degli anni 70

Nel percorso espositivo saranno presenti i ritratti di noti personaggi cittadini che Warhol conobbe nelle sue visite in Italia,

Ricordiamo che proprio per l’amicizia con Lucio Amelio si deve la nascita del suo noto “headline work,” Fate presto, ispirato sulla prima pagina del Mattino del 23 novembre 1980, e composto da tre tele di grandi dimensioni, su ognuna delle quali è riprodotta, con differenti tonalità di grigio, la prima pagina del «Mattino» di due giorni dopo il terremoto dell’Irpinia.
 

Altra ispirazione napoletana Warhol la ebbe per la serie di lavori, Vesuvius, in cui l’immagine del vulcano,  viene replicata in colori diversi.

La mostra “Vetrine”,  ospiterà anche un nutrito gruppo di opere su carta tratto dalla serie Golden Shoes, realizzata da Warhol all’inizio della sua carriera a New York a metà degli anni 50, quando faceva il grafico pubblicitario e vetrinista per i negozi di Madison Avenue, nonché la presentazione di serigrafie delle Campbell’s soup e dei Camoufflage, “scatole-scultura” e t-shirt realizzate dalla Andy Warhol Foundation for the Visual Arts.

Altresì la mostra proporrà la serie Ledies and Gentlemen del 1975 e i disegni realizzati dall’artista a partire dalle fotografie di Wilhelm von Gloeden (1978)  la storica serie Marilyn del 1967 e quella firmata nel 1985 da Warhol con la scritta «questa non è mia» (Marilyn this is not by me).